Disinfestazione processionarie

Disinfestazione processionarie Toscana

Hai necessità di un servizio di disinfestazione processionarie per la tua abitazione, il tuo giardino o la tua proprietà?

Chiama ora!

Se stai cercando dei bravi professionisti scegli il nostro servizio Disinfestazione processionarie. Puoi richiedere un nostro pronto intervento o il sopralluogo di un nostro tecnico esperto.

Chiamaci in qualsiasi momento ed esamineremo il tuo caso per comprendere al meglio la situazione ed adottare le giuste soluzioni.

Il nostro servizio Disinfestazione processionarie ti offre la possibilità di non pensarci più. Affidati a noi e alla nostra esperienza! Siamo professionisti del settore da tempo e sapremo come risolvere un’infestazione nel migliore dei modi.

 

Infestazione da processionarie

Esistono differenti metodi per annientare la processionaria. Bisogna però capire quale sia la via più corretta e conveniente per far fronte a questo pericoloso parassita. Ad esempio la lotta meccanica che consiste nel rimuovere manualmente dalla pianta i nidi di processionaria. Tale intervento viene effettuato in genere in inverno, prima che le larve siano uscite dal nido, utilizzando scale e tronca rami.

Nel corso del prelevamento dei nidi, gli addetti alla disinfestazione sono protetti da apposite tute così da evitare il contatto con i peli urticanti. Tale metodo di intervento è risolutivo, ma alquanto costoso in termini economici e di tempo: si rivela vantaggioso se impiegato su una superficie ristretta. Qualora la zona di intervento sia più estesa, è preferibile la lotta microbiologica.

 

Disinfestazione processionarie Toscana

 

La biologia

La processionaria del pino (thaumetopoea pityocampa) è un lepidottero appartenente alla famiglia notodontidae. Si tratta di un insetto altamente distruttivo per le pinete poiché le priva del fogliame, compromettendone così il ciclo vitale. I gruppi di larve di processionaria si sposta quasi sempre in fila indiana formando una sorta di processione (da cui prende il nome) e si compattano quando raggiungono il loro nido bianco di seta. Giunte a maturità le larve abbandonano definitivamente il nido e si dirigono lungo il tronco verso il suolo in file lunghe vari metri.

E’ un insetto diffuso nelle regioni temperate del bacino del Mediterraneo, particolarmente lungo le alberature stradali e sulle piante marginali delle formazioni boscose. E’ considerato come uno dei principali fattori limitanti per lo sviluppo e la sopravvivenza delle pinete del Mediterraneo. Le cosiddette “farfalle triangolari” non sono altro che le processionarie adulte e, sebbene siano notturne, non entrano molto facilmente nelle case abitate. Anche le larve sono attive solo la notte, mentre il giorno si trattengono al riparo nel nido. In primavera le larve sono molto voraci e causano forti defogliazioni. Inoltre, durante lo stato larvale tale insetto presenta peluria che risulta particolarmente urticante per vari animali compreso l’uomo. I danni provocati dalla penetrazione di tali peli sulla cute possono essere modesti o assumere notevole gravità.

Se riscontri la presenza conclamata di questi insetti, o se vuoi prevenire la loro presenza presso la tua proprietà, affidati al nostro servizio DISINFESTAZIONE PROCESSIONARIE. Mettiamo a tua disposizione un team di professionisti altamente qualificati in grado di risolverti il problema con soluzioni rapide e definitive.

 

Il pericolo

La primavera è in arrivo e, con essa, anche la processionaria. Come abbiamo già detto, si tratta di una farfalla notturna, assolutamente innocua una volta diventata adulta, ma molto pericolosa nello stato di larva (bruco). A renderle pericolose sono i peli urticanti di cui sono ricoperte che, separandosi facilmente dalla larva che li porta sul dorso, nel corso del contatto o, semplicemente, con l’azione del vento, provocano una reazione urticante data dal rilascio di Istamina.

Se il tuo cane o gatto dovessero “assaggiare” una processionaria te ne accorgi presto, i sintomi sono infatti piuttosto immediati. Il primo è l’improvvisa e intessa salivazione, a cui fa spesso seguito il vomito, dopodiché la lingua si ingrossa notevolmente e inizia il processo di necrosi della parte che è venuta al contatto con il bruco, con la conseguente perdita di porzioni di lingua. Le conseguenze potrebbero essere fatali per l’animale, specie se il contatto è prolungato, è pertanto necessario agire con la massima tempestività e portare il nostro amico a quattro zampe il quanto prima dal veterinario.

Nel caso che riscontri la presenza dei nidi di questo insetto è bene far intervenire tempestivamente uno dei nostri esperti per la rimozione e la distruzione. Rivolgiti a dei professionisti come noi, onde evitare una diffusione veloce e probabilmente letale per gli alberi, oltre alla pericolosità per le persone e gli animali domestici. Infatti, al contatto, i peli della processionaria entrano nella cute e causano un eritema papuloso che generalmente sparisce in qualche giorno. Molto pericoloso è invece il contatto con gli occhi, il naso, la bocca o peggio le vie respiratorie e digestive. In questi casi è necessario un intervento medico urgente.

 

Solo personale competente può effettuare operazioni di rimozione di nidi di processionarie

Per i motivi appena esposti la DISINFESTAZIONE PROCESSIONARIE è diventata obbligatoria negli ultimi anni. Combattere la processionaria non è cosa facile! La pericolosità dell’insetto è tale da rendere necessario l’intervento di personale competente e adeguatamente attrezzato. Quindi non farti passare per la testa di poter eseguire tale operazione senza le dovute competenze in materia.

 

Disinfestazione processionaria del pino

 

Debellare la processionaria: lotta microbiologica

Che cos’è la lotta microbiologica? Si tratta al momento del metodo di intervento più usato e consiste nell’utilizzo dell’insetticida biologico Bacillus thuringiensis kurstaki (Btk). Il Bacillus thuringiensis è un batterio che, colpita una processionaria, immobilizza la larva ledendone i centri nervosi. Questo insetticida colpisce solo alcuni lepidotteri, dunque non risulta pericoloso per la biodiversità della zona in cui il trattamento viene fatto. L’insetticida può essere sparso con mezzo aereo.

La lotta a questo pericoloso insetto consiste nell’asportare manualmente dalla pianta infestata i nidi di processionaria. Il nido viene messo in un secchio apposito con acqua e successivo interramento. Tale operazione viene svolta solitamente d’inverno, prima che le larve siano uscite dal nido. In alternativa si può intervenire con una lotta microbiologica, con un insetticida biologico, diffuso tramite un atomizzatore, che paralizza la larva danneggiandone i centri nervosi.

 

Lotta obbligatoria per legge

La disinfestazione dei bruchi di processionaria in Italia è obbligatoria dal 2008, con l’entrata in vigore di un decreto ministeriale che stabilisce: “ la lotta contro la processionaria del pino è obbligatoria nelle aree in cui le strutture regionali individuate per le finalità in cui al decreto legislativo 19 agosto 2005, numero 214, competenti per il territorio, hanno stabilito che le presenza dell’insetto minacci seriamente la salute delle persone o degli animali o la sopravvivenza del popolamento arboreo”. Deputati alla rimozione dei nidi di processionaria sono il Corpo Forestale o professionisti abilitati. Se la pianta infestata è in una proprietà privata la spesa della disinfestazione è a carico del proprietario del terreno.

 

Cosa non devi fare

Molti consigliano, per disfarsi delle larve morte, di bruciarle. Tuttavia i residui carbonizzati rimangano urticanti. Inoltre è molto pericoloso rimanere vicino al falò o posizionarsi in zona “sotto vento” ad esso, in quanto le setole possono essere trasportate dal calore e venire a contatto con bocca, occhi e vie respiratorie. Evita quindi questo metodo. Per maggiori informazioni contattaci, il nostro staff provvederà ad effettuare un sopralluogo senza impegno al fine di determinare e risolvere il problema con il trattamento più adatto al tuo caso.

 

Contattaci con fiducia e rimuoveremo le processionarie e i loro nidi

La nostra azienda è all’avanguardia nei trattamenti contro le processionarie, un problema che può causare non pochi disagi. Pronti e operativi per effettuare il servizio DISINFESTAZIONE PROCESSIONARIE a vari livelli. Dagli interventi presso piccole strutture o privati fino alla gestione di piani ad ampia territorialità, con una propensione fissa per la salvaguardia delle risorse ambientali, utilizzando solamente sostanze atossiche e non infestanti.

 

Nido processionaria

 

Trappole ai ferormoni

I feromoni sono sostanze chimiche emanate dalla femmina per richiamare il maschio durante il periodo dell’accoppiamento. Adoperare delle trappole ai feromoni può essere utile per controllare la proliferazione delle falene di processionaria. In pratica non si fa altro che confondere le falene maschio nella ricerca della femmina. Così si potrà evitare l’incontro tra i sessi e si scongiurerà la fecondazione. Dunque sarà inibita la formazione di una nuova generazione di insetti defogliatori.

Il momento più indicato per posizionare i diffusori di feromoni è il mese di giugno, nel momento in cui riprendono gli sfarfallamenti degli adulti di processionaria. I feromoni non sono nocivi per l’uomo e gli animali ed il loro utilizzo non ha un alcun impatto sull’ambiente.

Se hai necessità di sbarazzarti delle processionarie che hanno invaso il tuo giardino devi rivolgerti a dei professionisti. Rivolgiti alla nostra azienda, un’equipe specializzata risolverà il tuo problema in men che non si dica.

 

Disinfestazione processionarie 24 ore su 24 nelle seguenti regioni e province

TOSCANAArezzo – Firenze – Grosseto – Livorno – Lucca – Massa Carrara – Pisa – Pistoia – Prato – Siena

LOMBARDIA: BergamoComoMilano Varese

PIEMONTE: Novara

 

Chiama ora!

 

Oppure clicca sul logo e richiedi info e preventivi gratuiti su WhatsApp!

Contattaci su WhatsApp